Condannato a sei mesi di prigione per aver sparato a una coppia gay

Succede negli USA: un fanatico religioso è entrato in un bar gay e ha sparato, con una pistola ad aria compressa, sugli avventori

Condannato a sei mesi di prigione per aver sparato a una coppia gay

Era il 25 settembre scorso quando Wayne Odegard si infuriò tremendamente per aver visto in un bar gay del Minnesota diverse coppie omosessuali e, accecato dall’ira omofoba, entrò nel locale e iniziò a sparare, con una pistola ad aria compressa, a destra e a manca, urlando epiteti offensivi contro gli avventori. Una guardia della sicurezza, Tyler Erickson, intervenne immediatamente per fermarlo, ma nel frattempo Wayne Odegard era riuscito a ferire una coppia gay, sebbene non in maniera grave.

Accortosi della guardia, Wayne Odegard cercò di darsela a gambe, ma Tyler Erickson riuscì a fermarlo e lo immobilizzò a terra, fino a quando non arrivarono le forse dell’ordine che lo arrestarono. Mentre Tyler Erickson lo teneva immobilizzato Wayne Odegard continuava il suo delirio omofobo, gridando che i gay sarebbero andati tutti all’inferno e citando passi della Bibbia per sostenere le sue farneticazioni.

Secondo la guardia di sicurezza Tyler Erickson le cose sarebbero potute andare molto peggio se uno dei colpi sparati da Wayne Odegard avesse colpito qualcuno in pieno volto.

Ora Wayne Odegard è stato condannato solo a sei mesi di carcere e a cinque anni di libertà condizionale. In un primo momento gli anni di libertà condizionale chiesta erano stati tre, ma il giudice li ha aumentati a cinque visto che il reato era basato sul pregiudizio. Wayne Odegard dovrà anche seguire corsi per dominare l’ira e dovrà stare in cura presso degli psicologi. Nel caso in cui dovesse violare anche uno solo dei termini della libertà condizionale, Wayne Odegard dovrà tornare in carcere per un anno e un giorno.

Via | Ragap

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: