Perugia, 14enne picchiato dal professore in classe: "Essere gay è una brutta malattia"

Il ragazzo è stato insultato dal docente e ha poi raccontato l'accaduto ai genitori

La scuola come luogo in cui dover essere educati ed imparare. Sono questi i princìpi base per uno studente qualsiasi. Ed è quello che dovrebbe essere così per tutti. Poi, però, leggiamo notizie come questa e rimaniamo sconcertati. Secondo quanto raccontato da Il giornale dell'Umbria, un ragazzino di 14 anni sarebbe stato picchiato dal proprio docente.

Durante la lezione, il professore avrebbe iniziato a girare per l'aula dicendo che "Essere gay è una brutta malattia". Un concetto sbagliato, pericolosissimo soprattutto da dichiarare quando si ha un ruolo educativo e si ha a che fare con giovani che potrebbero credere a questi falsi concetti. Dopo aver fissato lo studente e averlo chiamato per nome e cognome davanti a tutti, lo studente avrebbe chiesto se ce l'avesse apertamente con lui. La risposta è di quelle che gelano:

"Certo che dico a te, è brutto essere gay. Tu ne sai qualcosa"

In Inghilterra sondaggi rivelano omofobia sul posto di lavoro

Lui però ha avuto la risposta prontissima e gli ha replicato: "Sicuramente, da quando conosco lei". Ed è più che condivisibile. Meriterebbe un applauso. Perché non ha offeso ma ha solo sottolineato un dato di fatto innegabile. La reazione del docente, però, è stata oltre ogni peggior timore. Avrebbe prima sferrato due calci all'alunno e poi due pugni sulle spalle, dopo averlo afferrato per il collo. Solo dopo pochi giorni, il ragazzino ha avuto il coraggio di raccontare l'accaduto ai genitori. All'ospedale gli hanno riscontrato un grosso ematoma alla coscia giudicato guaribile in cinque giorni. Ed è ovviamente scattata la denuncia.

Nell'attesa dell'indagine, il docente ha spostato lo studente di sezione, con turni che gli impediscano di incontrare il professore. Nel frattempo, se tutto questo fosse confermato, saremmo di fronte ad un fatto davvero gravissimo e senza giustificazione.

Via | Adnkronos

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: