Gli amori celati di Daphne du Maurier

Scritto da: -

Daphne du Maurier

Ultima discendente di un’illustre famiglia di artisti e letterati, Daphne du Maurier esordì nel mondo delle lettere nel 1931 con Spirito d’amore, romanzo che favorì l’incontro con l’aitante ufficiale Frederick Browning, suo futuro marito. Tuttavia il successo, quello più chiaro e clamoroso, arrivò soltanto qualche anno dopo, con la pubblicazione di Rebecca, la prima moglie; libro da cui venne tratto nel 1940 anche un celebre film diretto dall’impareggiabile Alfred Hitchcock che, gran lettore dei romanzi della du Maurier, più di una volta ne “saccheggiò” il talento per le sue riuscitissime trasposizioni cinematografiche.

Legatissima al padre, il famoso e riverito Sir Gerald du Maurier (noto nell’ambiente artistico per la sua chiara e manifesta omofobia), la scrittrice tenne sempre nascosta la propria bisessualità. Del resto, leggendo la sua corrispondenza privata si ha quasi l’impressione che la du Maurier avesse timore a rivelarla persino a se stessa. Perdutamente innamorata della moglie del proprio editore americano, Ellen Doubleday che non la poteva contraccambiare con lo stesso ardore, la scrittrice finì allora tra le braccia dell’intraprendente attrice Gertrude Lawrence. Vicende queste emerse con chiarezza soltanto dopo la morte della scrittrice, avvenuta nell’amata Cornovaglia nel 1989.

Per chi volesse approfondire il tema, esiste una affascinante biografia di Margaret Forster.

Vota l'articolo:
3.67 su 5.00 basato su 3 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Queerblog.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.