I film LGBT della storia del cinema: "Demoni e dei" 1998

Uscito nel 1998 per la regia di Bill Condon, "Demoni e dei" ottenne diverse nomination all' Oscar (tra cui, impossibile non citarla, l'interpretazione dell' attore Ian McKellen nel ruolo, naturalmente, del protagonista)

Demoni e dei è un altro film intenso e struggente che ha il suo centro il dramma della vecchiaia, della passione che avvampa, del desiderio forte e malinconico che sembra accompagnarla e del tempo che scorre inesorabile tra ricordi ed intermittenze del cuore. La pellicola è in realtà la biografia, a tratti romanzata, di James Whale, celebre regista di Hollywood, che negli anni '30 diresse film cult come  Frankenstein (1931)L'uomo invisibile (1933)La moglie di Frankenstein (1935).

Demoni e dei ci racconta infatti dei suoi ultimi giorni di vita, tra flashback, memorie lontane e momenti presenti, incarnati soprattutto dalla presenza del giovane giardiniere che diventa così l'ultima, dolce ossessione amorosa del regista prima del suicidio in piscina. La sua nota d'addio resa nota solo anni dopo:  "il futuro è solo vecchiaia e malattia e dolore... devo trovare pace e questo è l'unico modo" ci dice in poche righe tutto il dramma umano di questo grande regista purtroppo incapace di reagire “positivamente” alle diverse stagioni della vita.

demoni-e-dei-

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail