Chilo È Nu Buono Guaglione

Oggi è la festa dei lavoratori, o meglio dei traguardi raggiunti dal movimento sindacale. Evitando per una volta di analizzare i traguardi sociali raggiunti ad oggi in Italia, vorrei per oggi scrivere del percorso di un bravo ragazzo. Ho sentito questa canzone (di Pino Daniele), per la prima volta qualche giorno fa in radio. Vi riporto il testo.

Chilo È Nu Buono Guaglione
Chillo è nu buono guaglione
fà 'a vita 'e notte sott'a nu lampione
e quando arriva mezzanotte
scende e
va a faticà
chillo è nu buono guaglione
ma che peccato ca è nu poco ricchione
ha cominciato col vestito della sorella
pe pazzià
chillo è nu buono guaglione
e vo' essere na signora
chillo è nu buono guaglione
crede ancora all'amore
chillo è nu buono guaglione
sogna la vita coniugale
ma per strada poi sta male
perchè si girano a guardare
chillo è nu buono guaglione
s'astipa 'e sorde pe ll'operazione
non ha alternativa
solo azione decisiva.
E mi chiamerò Teresa
scenderò a far la spesa
me facce crescere 'e capille
e me metto 'e tacchi a spillo
inviterò gli amici a casa
a passare una giornata
senza avere la paura
che ci sia una chiamata
e uscire poi per strada
e gridare SO' NORMALE!
e nisciuno me dice niente
e nemmeno la stradale.
Chillo è nu buono guaglione
e vo' essere na signora...

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO