Si veste da donna a scuola e viene sospeso: i compagni si ribellano e si presentano tutti in gonna

Succede a Rio De Janeiro: lo studente Mario indossa l'uniforme femminile e viene sospeso. Ecco la reazione dei suoi amici

Maria, studentessa transessuale in Brasile

Succede a Rio De Janeiro: la protagonista è Maria, nata Mario, che, pur non avendo cambiato sesso attraverso un'operazione, ha deciso di vivere la sua vita alla luce del sole, senza nascondere i propri desideri e sé stessa; Mario, infatti, non riusciva proprio a condurre un'esistenza da maschio ed è per questo che ha deciso, un giorno, di vestirsi con l'uniforme femminile, rinunciando alla sua, quell'uniforme che lo intrappolava ancor di più nel corpo di un uomo ("I pantaloni da maschio - ha dichiarato - mi mettevano in imbarazzo: stavo male, non ero io").

A quel punto il collegio che frequentava, invece di starle vicino e di aiutarla a superare questa difficile fase della sua vita - che poi è difficile proprio perché ci si confronta con una società tutt'altro che aperta alle diversità -, ha deciso di sospenderla da scuola. La reazione degli amici? Maria non avrebbe potuto chiedere niente di più bello, a nostro avviso: tutti, infatti, hanno deciso di protestare e si sono presentati il giorno dopo con l'uniforme femminile.

La ragazza non ha esitato un istante a raccontare il proprio stato d'animo:

"Sono davvero felice per il modo in cui i miei compagni di classe mi hanno supportato e spero che questo sia da esempio agli altri per sentirsi incoraggiati a fare la cosa giusta. [...] Sto solo cercando di vivere per come sono".

Complimenti a Maria per il coraggio; onore agli studenti per la solidarietà: grazie a loro, il preside ha promesso il cambiamento di alcune norme del regolamento d'istituto.

Via | Buzzfeed LGBT

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: