Montevideo è la nuova meta del turismo gay?

L'Uruguay è al 9 posto tra i paesi più friendly del mondo e la capitale, Montevideo, si candida a essere una delle mete per le vacanze LGBT

Montevideo - capitale, porto principale e città più popolata dell'Uruguay – si propone sempre più come meta del turismo gay friendly di tutto il mondo, anche in considerazione del fatto che in Uruguay, come è noto, i matrimoni tra persone dello stesso sesso sono possibili. Così l’Ente del Turismo di Montivedo ha pensato di realizzare un video promozionale in cui mostra le bellezze della città proponendole a un pubblico gay.

La trama del video si basa sulla visita alla capitale dell’Uruguay da parte di una coppia gay che giunge in città per partecipare al matrimonio di due loro amiche. Fin dall’arrivo all’Aeroporto Internazionale di Carrasco il video mette in luce la qualità e la tranquillità della città, mostrandone alcuni aspetti tipici, come la rambla (la passeggiata lungo il rio de la Plata) o i pittoreschi mercatini; la singolare architettura della città, famosa per l’abbondanza di costruzioni in stile art déco e nouveau; la cultura, con il Teatro Solís e punti chiave come la Puerta de la Ciudadela o il Palacio Legislativo in cui nel 2013 è stata approvata la legge sul matrimonio ugualitario grazie alla quale l’Uruguay è diventato il dodicesimo paese al mondo a permettere il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Montevideo gay friendly

I protagonisti del video continuano a godere delle bellezza della città, della sua gastronomia, delle strutture ricettive e mettendo in evidenza i servizi offerti alle persone LGBT terminando poi con il partecipare al matrimonio di due loro amiche lesbiche.

Naturalmente è un video promozionale e quindi enfatizza su alcuni aspetti, ma non dimentichiamo che secondo la Spartacus International Gay Guide Montevideo e l’Uruguay sono considerati come il nono paese più gay friendly di tutto il mondo.

Via | Sentido G

  • shares
  • Mail