Mourinho e i gay: battuta di pessimo gusto in quel di Mosca

Chi segue il calcio sa quanto sia discusso (e discutibile) il personaggio Mourinho: tutto quello che dice viene passato al setaccio e spesso se ne parla per giorni e giorni. Certo è che anche lui – con i suoi gesti e le sue parole – non fa nulla per togliersi dal centro dell'attenzione. Anzi: è sempre lì pronto a sfruttare anche la più piccola occasione per far parlare di sé e del suo modo di allenare.

L'ultima polemica viene dalla Russia, da Mosca per la precisione, dove Mourinho si trova per la partita di Champions League tra il CSKA Moskva e la squadra che lui allena, il Real Madrid. Chi di competenza non aveva ancora deciso con quale pallone si sarebbe giocato, se con quello bianco o con quello arancione (eh, i problemi della vita...) e lui, José Mourinho, ha espresso tutto il suo disappunto con una frase:

"E questi ricchioni non dicono con che pallone si gioca?"

Una semplice battuta, si dirà. Ma, come sottolineava Nanni Moretti: “Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti!”.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: