La neonata con la famiglia LGBT più numerosa

Secondo il giudice è giusto che la piccola abbia quello che la natura le ha dato: vale a dire una famiglia numerosa piena di affetto e di amore

Neonato

Un giudice brasiliano ha approvato la registrazione negli uffici dell’anagrafe di una bimba con due madri, un padre e sei nonni. Con questa sentenza – prima nella storia del brasile – il giudice ha decretato a favore di una famiglia allargata.

In pratica, la gestazione è stata portata avanti di comune accordo dai tre genitori e il giudice Rafael Pagnon Cunha, della città di Santa María, ha stabilito che le madri avevano tutto il diritto di riconoscere la neonata, dal momento che fra loro due esiste una relazione giuridica stabile. La piccola è nata con la procreazione medicalmente assistita, grazie a un amico delle due donne, Luis Guilherme Calfield, che ha accettato di donare il proprio seme, a condizione che lui figurasse come padre nel registro civile, in cui, tra l’altro, ci sono anche i genitori di ognuno dei genitori, vale a dire i nonni del neonato, che quindi sono sei.

Il giudice ha affermato che “è giusto riconoscere alla piccola quello che la vita le ha dato, vale a dire una famiglia composta da molta persone e, soprattutto, una famiglia piena di amore e di affetto”. La decisione del giudice è stata presa nei giorni scorsi e resa definitiva subito: ora ci sono solo questioni tecniche di adattamento dei formulari per prevedere la presenza, sui documenti, di due madri, un padre e due nonni in più.

María Berenice Dias, presidente della commissione della diversità sessuale in seno all’ordine degli avvocati brasiliani, ha affermato che quella del giudice è una “sentenza storica”. Secondo lei la giustizia deve adattarsi alla società attuale, in cui ci sono famiglie di ogni tipo.

Via | Ragap

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail