J.R. Ackerley, Freddie e il cane Queenie: storia di un amore speciale

Un triangolo intenso e commovente che ha come protagonisti due uomini e un splendido cane di nome Queenie.

Un amore intenso che nasconde come in un gioco di preziose scatole cinesi un altro grande amore, quello dello scrittore britannico J.R. Ackerley per Queenie, un enorme cane alsaziano. Ma prima di avventurarci alla scoperta di questo rapporto così straordinario che diede vita anche a un libro di successo come Tutto il bene del mondo, impossibile non soffermarci sull'altra tempestosa relazione che vide come protagonisti l'ex marinaio e ladruncolo Freddie Doyle (padrone per l'appunto Di Queenie) e naturalmente Ackerley che da sempre era attratto da piccoli e fascinosi balordi ad un passo spesso e volentieri dalle patrie galere.

Un amore importante, durato diversi anni, ma che finì quando la moglie di Freddie si mise di mezzo; ma dato che le disgrazie non vengono mai da sole, una bella sera l'ex marinaio venne anche arrestato per furto. L'uomo chiese allora ad Ackerley di prendersi cura di Queenie durante la sua assenza. Un passaggio di consegne che diede il la ad un rapporto esclusivo e per certi versi sostitutivo di quello con l'amato Freddie. Un sentimento forte di cui lo scrittore raccontò poi ampiamente nel libro che abbiamo citato solo poche righe sopra (che del resto non fu il solo volume dedicato al migliore amico dell'uomo).

ackerley-4

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail