Per la prima volta un gruppo LGBT sfilerà alla NYC St Patrick's Day Parade

Dopo le polemiche di quest'anno, gli organizzatori della parata di San Patrizio a New York hanno ammesso un gruppo LGBT

Il prossimo mese di marzo i gruppi LGBT potranno partecipare, per la prima volta, alla sfilata di San Patrizio a New York. Gli organizzatori della maggior parata di san Patrizio in tutto il mondo hanno assicurato che porranno fine al divieto e che a partire dal 2015 permetteranno ai gay di marciare con la loro bandiera.

Il divieto per i gay di prendere parte alla sfilata nella Grande Mela è diventato un caso politico quest’anno, quando il sindaco Bill de Blasio non ha voluto partecipare in segno di protesta contro la discriminazione, seguito dalla birra Guinness che ha ritirato il suo patrocinio alla manifestazione. La polemica covava da tempo, per via di indicazioni precise degli organizzatori che avevano dato la direttiva che i gay potevano sfilare liberamente alla parata, ma “solo come membri di altri gruppi e non con cartelloni o bandiere gay”.

Ora il comitato organizzatore della sfilata ha fatto sapere, tramite un comunicato diffuso dall’agenzia AP, che il gruppo LGBT Out@NBCUniversale potrà marciare lungo la quinta strada di Manhattan il 17 marzo 2015 “sotto una bandiera identificativa”. Al momento non si sa se è stato il gruppo in questione a chiedere di partecipare alla manifestazione pubblica o se sono stati invitati direttamente. L’unica cosa certa è che l’inclusione di quel gruppo è stata approvata all’unanimità dal gruppo direttivo della sfilata. Nel comunicato, comunque, si tiene a precisare che la parata “resta fedele agli insegnamenti della Chiesa” e assicura, allo stesso tempo, che il cardinal Timothy Dolan, che il prossimo anno presiederà la sfilata, è d’accordo con questo cambiamento di regole.

NYC St Patrick's Day Parade 2014

Via | The Bilerico Project

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail