Presbiteriani a Belfast: i gay sono lebbrosi

Proteste e rabbia a Belfast dove molti militanti lgbt hanno espresso sdegno a causa di una conferenza tenuta da un pastore californiano, il reverendo Jim Reynolds, che promette di curare i gay che vorrebbero diventare eterosessuali.

Come se non bastasse ancora più offensivo è il titolo della conferenza: I lebbrosi tra di noi.

Gli attivisti, come John O'Doherty, di Rainbow Project, erano indignati per la scelta di mantenere questo titolo nonostante le polemiche e le richieste di evitare termini così offensivi.

Paragonare gli omosessuali a lebbrosi è offensivo e gratuito, ma il reverendo Reynolds si è difeso dicendo che lui si rivolge solo a quei gay che volontariamente chiedono un percorso per modificare il proprio orientamento sessuale.

  • shares
  • Mail