Verona, 19enne aggredito e insultato perché gay

A raccontare l'accaduto è stata la stessa vittima del pestaggio.

Andrea Morando ha solo 19 anni, è il batterista di un gruppo rock veronese, ed è stato vittima di un'aggressione di stampo omofobo a Verona. Si trovava in un locale di Bussolengo, insieme alla sua band - i Traccia 24- e si è esibito davanti al pubblico presente. Una serata come tante altre fino al termine della performance.

Una volta uscito dal locale, infatti, ecco un gruppetto di ragazzi che hanno iniziato a prendersi gioco di lui, a ridergli in faccia. Andrea ha reagito alle provocazioni, invece di subire, e loro hanno iniziato ad aggredirlo con violenza, con calci e pugni anche in testa. E' avvenuto nella notte tra venerdì e sabato scorso.

omofobia

Polizia e ambulanza sono arrivati poco dopo e il gruppo degli omofobi ha mostrato tutto il coraggio, scappando. Accompagnato in ospedale, al giovane è stato diagnosticato un colpo di frusta -proprio a causa del pestaggio- e una prognosi di circa quindici giorni. Gli agenti stanno cercando di risalire ai responsabili della violenza e si appellano ai filmati delle telecamere della zona. Era la prima volta che il giovane vedeva quelle persone. Mai conosciute o viste prima di allora. Prima delle offese omofobe e delle botte.

I suoi compagni di band hanno rilasciato un messaggio via Facebook, a condanna dell'accaduto:

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

"Non si può continuare così, le cose vanno cambiate. Va eliminato questo tumore dell'umanità, gli omofobi non sono persone ma animali che quando si ritrovano in branco cercano di distruggere (moralmente o fisicamente) l'oggetto delle loro ansie: il gay (o il bisex, la lesbica, il trans). Andrea non si è fatto abbattere, avete solo alimentato la sua volontà di combattere queste ingiustizie, ed ora è più determinato che mai"

Via | VeronaSera

  • shares
  • Mail