Grindr: violata l'applicazione gay, a rischio privacy e dati personali

grindr applicazione gay

Il Sydney Morning Herald ha lanciato la bomba: Grindr è stato assaltato da un hacker.

Ma per chi non lo conoscesse, cos'è Grindr? Un'applicazione gay che permette di caricare un proprio profilo, foto personali (anche hot), localizzarsi e scoprire se nei paraggi ci sono altri omosessuali iscritti con cui poter chattare. Una specie di cane da tartufo gay.

Joel Simkhai all'inizio ha detto che la notizia era falsa e infondata ma poi ha dovuto ammettere che i dati e le password erano state effettivamente rubate e pubblicate su un sito internet che oggi risulta offline. Ha poi promesso che farà in modo che la cosa non possa più accadere.

Ma voi conoscevate Grindr? Lo usate?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: