Escort gay? Arriva il licenziamento

licenziato perch�¨ escort gay

Il Giornale di Verbania lancia la notizia e la curiosità sale. Un dipendente della Provincia del Verbano Cusio Ossola ha voluto fare causa contro il suo licenziamento ritenuto ingiusto. L'accusa e il motivo sarebbero da ricercare nel sospetto di esercitare anche l'attività di escort per soli uomini. L'uomo non ci sta all'azione intrapresa contro di lui e rilancia:

"Anche se fosse vero non c’è nulla di contrario alla legge e poi riguarderebbe solo la mia vita privata, che esula totalmente dall’orario di lavoro".

In effetti non è stato criticato nulla in merito alla sua attività d'ufficio. Il Garante della Privacy gli ha dato ragione ma il giudice del lavoro di Verbania non ha accolto la richiesta del presunto escort. Il tutto ha avuto inizio da una mail anonima con i link del sito che indicava il diretto interessato come escort. Hanno poi iniziato ad indagare e hanno scoperto che l'uomo era iscritto ad una community gay. Ma il responsabile della decisione di licenziare l'uomo è sicuro della sua mossa:

"Il nostro regolamento è chiaro: c'è un rapporto di esclusività lavorativa con l'ente pubblico ed è vietato avere qualsiasi altra attività. Non entro assolutamente nello specifico dell'attività che questa persona svolge fuori dall'orario di lavoro, e peraltro non abbiamo nulla da dire sul suo comportamento lavorativo. Non abbiamo fatto nessuna valutazione morale, ma solo, se vogliamo, economica"

Via | Novara

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: