Il Calabria Pride, ultimo appuntamento dell’Onda Pride 2014

“Noi immaginiamo un mondo senza discriminazioni, senza emarginazioni, anche nella stessa comunità LGBTQI” dicono gli organizzatori del Calabria Pride che si terrà domani, 19 luglio, a Reggio Calabria.

Preceduto da un ricchissimo programma di eventi, si terrà domani a Reggio Calabria il Calabria Pride, il primo della storia della regione, evento conclusivo dell’Onda Pride che quest’anno ha attraversato l’Italia. L’appuntamento è per le ore 17 presso la Villa Comunale Umberto I di Reggio Calabria dove, per chi lo vorrà, sarà possibile farsi pitturare il corpo nel corso della performance collettiva di body painting “L’affetto è rivoluzionario” curata da Teresa Ribuffo. Alle 18 il Pride si muoverà per raggiungere l’Arena dello Stretto, con Concerti e spettacoli. Seguirà il Pride Beach con eventi artistici all’interno dei lidi del lungomare Falcomatà.

Il logo del Calabria Pride è una rivisitazione dello stivale italiano, con particolare attenzione alla punta. Scrivono gli organizzatori:

Come logo di questo primo “orgoglio calabrese” abbiamo scelto di trasformare provocatoriamente l’immagine della regione Calabria in un tacco, ricordando i moti di Stonewall, dove la rivendicazione dei diritti gay nacque dalla ribellione della trangender Sylvia Rivera.

Il Calabria Pride, ultimo appuntamento dell’Onda Pride 2014

Anche lo slogan ha un significato ben preciso, calato nella realtà locale:

Lo slogan “Piccano, non peccano” rimarca il senso di libertà che vogliamo dare a questo primo gay pride calabrese: nessuno è in errore quando esprime il proprio essere, se ama qualcuno del suo stesso sesso, non c’è “peccato” nell’essere biologicamente uomini ma sentirsi donne e viceversa, tutti devono essere liberi di poter tendere all’idea che hanno di sé stessi.

Il documento politico ruota intorno ai concetti di formazione e cultura e, tra l’altro, leggiamo:

In un tempo come il nostro, nel quale l’omofobia e l’odio per il prossimo si mettono la maschera della libertà d’opinione, noi prendiamo l’impegno di dire con forza che, seppur esistano opinioni diverse, è però vero che alcuni valori sono universali, fuori da ogni dibattito nella nostra società in quanto diretta espressione della natura di ogni individuo. Oggi non sono più pensabili confronti sull’inferiorità dei neri rispetto ai bianchi che vedano scontrarsi esponenti di una teoria e di quella opposta. Non si discute se lo sterminio nei campi di concentramento nazisti del secolo scorso, sia stato giusto oppure no. O se le donne abbiano diritto ad avere le stesse opportunità degli uomini. La storia mette dei punti fermi, anche se spesso tardi, spesso dopo aver sacrificato le esistenze di tanti.

Il Calabria Pride è organizzato da “Eos Arcigay Calabria” di Cosenza, da Arcigay “I Due Mari” di Reggio Calabria e da “Kaleidos” di Catanzaro.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 90 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO