Se al Gay Pride l'inviato inizia a fare commenti e domande provocatorie...

Al San Francisco Gay Pride si presenta un cronista pronto ad elargire luoghi comuni e commenti offensivi...

Jesse Waters è stato scelto come inviato da mandare in avanscoperta al Gay Pride di San Francesco dei 2014. E l'uomo, a lavoro per la Fox News, ha dimostrato un comportamento, a quanto pare, molto conservatore e poco incline ai diritti Lgbt. Non sono, infatti, mancati commenti omofobi, battutine evitabili e una serie di luoghi comuni a dir poco imbarazzanti.

pride

Tra gli esempi riportati, alcune drag queen a cui viene chiesto se, sotto sotto, non provano una certa attrazione per le ragazze. Ha poi definito un ragazzo che indossava biancheria intima come "promiscuo". Inoltre, come se tutto questo non fosse sufficiente, ha anche messo in dubbio la reale necessità, per persone dello stesso sesso, di potersi sposare in California. Atteggiamenti decisamente assurdi, soprattutto considerando il luogo scelto per girare il servizio. A sottolineare il tutto, la domanda provocatoria se è giusto considerare "bigotto" una persona che crede fermamente nel matrimonio tradizionale. Ovvero quello tra uomo e donna.

Al termine del reportage ha dichiarato di essersi divertito e si è sentito anche fortunato per non essere "stato aggredito" mentre stava registrando le immagini del servizio destinato al canale Fox New. Un appoggio conservatore, limitato ai concetti più banali e soprattutto lontani da quello che deve -o almeno dovrebbe- essere il pensiero della maggior parte delle persone nel 2014.

Via | GayStarNews

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 40 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO