Eva Le Gallienne, da Mercedes De Acosta alla nomination per l'Oscar

Eva Le Gallienne

Abbiamo già avuto modo di parlare della autobiografia che Dolores de Acosta pubblicò negli anni sessanta. Un libro che fece scalpore e creò all’autrice molti nemici, specialmente tra le dive di Hollywood e Broadway. Tra queste l’agguerrita, talentuosissima e sempre conturbante Eva Le Gallienne (1899-1991) che agli inizi della propria sfolgorante carriera sui palcoscenici d’America (il suo ruolo di Hedda Gabler è entrata nella storia del teatro) era stata l’amante, tutta passione e fuoco, della de Acosta. Un’ira in parte inspiegabile, vista la disinvoltura con cui la grande attrice, aperta e battagliera, viveva, alla luce chiara del sole, i suoi molti amori che, a volte, dicono i bene informati, arrivavano anche a sovrapporsi.

Una vita impegnativa la sua dunque, sia sul fronte privato che professionale e che le fruttò un Emmy per The Royal Family, un prestigioso Tony alla carriera ed infine una nomination per il suo ruolo (davvero indimenticabile) in Resurrection, accanto ad un affascinantissimo Sam Shepard, Nomination che arrivò quando l’attrice aveva già baldanzosamente oltrepassato gli ottant’anni. Un record battuto solo nel 1997 da Gloria Stuart in Titanic che di anni ne aveva ben 87!

  • shares
  • Mail