Tabatha “Mani di Forbice” Coffey parla del suo coming out e dei matrimoni gay

Tabatha â??Mani di Forbiceâ?? Coffey parla del suo orientamento sessuale e dei matrimoni gay

Tabatha è un hair stylist di successo: ossigenata, occhi di ghiaccio e con poco senso dello humour. Odia i piagnistei! Con le buone o con le cattive rivoluzionerà ogni salone di bellezza in crisi.

Così diceva lo slogan della passata edizione di Tabatha Mani di Forbice in onda su RealTime. Del suo successo parla Tabatha Coffey con PinkNews e, tra le altre cose, racconta anche del suo orientamento sessuale: non ha mai nascosto di aver avuto una relazione di dieci anni con una donna, nel 2010 si è prestata per la campagna NOH8 e quest'anno sarà una delle presentatrici del 23 GLAAD Media Awards. Tabatha Coffey ha affermato di non essersi mai posta il problema del fatto che il suo coming out potesse o meno influenzare il suo lavoro:

Sono state sempre me stessa. Le uniche persone di cui mi sono preoccupata quando ho fatto coming out sono stati i miei familiari e miei amici intimi. Detto questo, credo che ci sia un tempo e un posto per ogni cosa. Non sento il bisogno di andare da un cliente e dire: “Ciao, sono Tabatha, sono lesbica e ora ti taglio i capelli”. Non è importante. Per me, essere gay è parte di quello che sono, ma non è quello che mi definisce. È al pari di avere capelli biondi o occhi azzurri.

E del matrimonio tra persone dello stesso sesso che ne pensa Tabatha?

La gente non dovrebbe nemmeno discutere sul fatto che debba essere legalizzato o meno. Mi meraviglio che ancora siamo a questo punto: è ridicolo che gay e lesbiche non si possano sposare al giorno d'oggi.

E a Chris Christie, governatore del New Jersey, che si oppone al matrimonio gay, fa sapere che se non cambierà atteggiamento includerà il suo ufficio in una puntata della prossima edizione del suo show: chissà che anche lui non diventi un fan di Tabatha Mani di Forbice?

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: