Amore, sesso e musica: la vita di Leonard Bernstein

Leonard Bernstein

Leonard Bernstein (1918-1990) si avvicinò alla musica ed al pianoforte quando aveva solo dieci anni. Un talento che lo portò ad essere uno dei più acclamati direttori d’orchestra di tutti i tempi nonché un amatissimo compositore che sapeva ammaliare le platee di tutto il mondo grazie ad opere straordinarie ma popolari come West side story o Wonderful town. Sposatosi con l’attrice cilena Felicia Montealegre nel 1951, il compositore non rinunciò però mai alla sua omosessualità. L’elenco dei suoi amanti continuò infatti ad arricchirsi, nonostante la presenza della moglie. Un' intensissima vita privata che nel corso degli anni divenne via via sempre più scoperta e meno guardinga, tanto da farsi addirittura scoprire a letto con il giovanissimo amante. La moglie naturalmente protestò, minacciò subito lo scandalo, ma Bernstein questa volta non si scompose ed iniziò una convivenza con Tom Cothran alla luce del sole.

Gli amori del celebre compositore, è noto, bruciavano in fretta, fiamme alte che lambivano il cielo ma non sapevano o non potevano durare a lungo e così dopo poco se ne tornò dalla moglie. Questi celebri menage à trois continuarono del resto fino alla morte di Felicia avvenuta nel 1978. Da quella data in avanti Bernstein cominciò infatti una nuova fase della sua vita;circondato da giovani spavaldi e bellissimi, il famoso direttore d’orchestra non nascondeva più la sua omosessualità come un tempo. Ritiratosi a vita privata il 9 ottobre 1990, Bernstein morì subito dopo.

  • shares
  • Mail