L'ossessione d'amore di James Purdy

James Purdy

Il suo nome non era noto ai più. Le sue opere letterarie non comparivano mai nelle liste dei libri più venduti del mese o dell’anno eppure il suo talento non aveva uguali quando si trattava di scrivere di amori ossessivi e non corrisposti, di omosessuali intrappolati o di emarginati respinti. James Purdy nato nell’Ohio nel 1915 e morto vecchissimo a New York nel 2009 fu uno scrittore singolare, dalla fonda cultura classica e che visse sempre lontano dai salotti letterari. Il suo stile povero ed asciutto si attagliava perfettamente agli amori spesso ossessivi (ed omosessuali) delle sue storie. Storie a tinte forti che affascinarono sia Edith Sitwell, la grande aristocratica delle letteratura inglese che l’esigentissimo Gore Vidal. Lo stesso Purdy amava spesso citare le parole di un illustre critico che una volta paragonò le sue opere ad un fiume sotterraneo che attraversava, non visto, terre e panorami d’America.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: