Matteo Renzi annuncia le civil partnership per settembre

Il premier ha detto che a settembre si legifererà sui diritti civili.

All’Assemblea nazionale del Partito Democratico in corso a Roma, Matteo Renzi – premier e segretario – ha parlato di tante cose e ha anche dato una data per le unioni civili. Ha detto Renzi:

A settembre, dopo la riforma della legge elettorale, realizzeremo un impegno preso durante le primarie, un impegno vincolante e lo faremo d'accordo con esponenti maggioranza e Parlamento: quello sui diritti civili.

Come ben sappiamo, Matteo Renzi parla di civil partnership, vale a dire di qualcosa che riconosce alcuni diritti alle coppie dello stesso sesso, ma non tutti i diritti del matrimonio. In altre parole: continueremo a essere cittadine e cittadini di serie b. In ogni caso l’accelerazione di Renzi è almeno un segnale positivo, anche se sappiamo tutti bene, che una spinta è stata data dalla sentenza della Corte Costituzionale di qualche giorno fa, come nota anche Flavio Romani, presidente di Arcigay

I tempi sono in realtà dettati dall'alto in particolare dalla sentenza della Corte Costituzionale di pochi giorni fa, che ha messo in luce l'assenza di strumenti legislativi per definire vicende concrete. Un vuoto dinanzi al quale la Suprema Corte ha nei fatti posto un ultimatum, che ha i tempi di quel percorso processuale.

Cosa ha detto sulle unioni civili Matteo Renzi all'assemblea del PD

I vari punti del discorso di Renzi all'Assemblea nazionale del PD.

Riflette poi Romani:

Ora che la scadenza è già stata in qualche modo scritta occorrerebbe concentrare gli annunci sulla qualità dello strumento legislativo. Ci si farà guidare dal principio di uguaglianza, cioè dall'articolo 3 della nostra Costituzione, o ancora una volta si tenterà di definire i nostri amori come meno importanti e perciò meno degni di fronte alla legge?

E continua, chiedendosi:

Che risposte verranno date alle tantissime famiglie omogenitoriali italiane che da anni attendono un riconoscimento pieno?

Quindi in maniera ferma, sostiene:

Su questi punti bisogna essere chiari e inequivocabili: per noi non c'è possibilità di mediazione. La data l'abbiamo già segnata da qualche giorno in agenda non mancheremo all'appuntamento di settembre.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: