Hans Warren, dai diari al grande amore per Mario Molegraaf

Ai suoi celebri diari, lo scrittore olandese confidò ogni cosa, dai tentativi di sopprimere la propria omosessualità (convolando a nozze con un'inglese) alla “avventure parigine” che segnarono una svolta nella sua vita.

Nonostante il suo talento avesse diverse sfaccettature, dalla poesia al giornalismo, l'olandese Hans Warren viene oggi ricordato soprattutto per i suoi diari. Diari celebri che lo scrittore iniziò a tenere prima dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale; pagine dove l'omosessualità era spesso la grande protagonista. Narrazioni accurate di stati d' animo, annotazioni su i diversi tentativi di soppressione di quell'istinto che costantemente lo avrebbe portato invece nelle braccia di altri uomini.

Un diniego che a Parigi dove Warren si era trasferito con la moglie venne finalmente superato. Qui nella capitale francese lo scrittore, nonostante la presenza della consorte, si buttò a capofitto in relazioni brevi, ma intense. Un cambiamento che comportò una cresciuta ed una maggiore consapevolezza di sé e della propria omosessualità.

hans-warren-1

Il grande amore arrivò tuttavia solo molti anni dopo. L'incontro col giovane scrittore  Mario Molegraaf nel 1978 fu infatti una vera e propria folgorazione che durò fino alla morte di Warren nel 2001. Un sodalizio non solo sentimentale il loro, ma anche artistico. I due lavorarono spesso a fianco a fianco, realizzando celebri traduzioni dal greco moderno, incluse le opere di Constantine P. Cavafy.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 21 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO