Laverne Cox è la prima trans sulla copertina del Time

Grande riscontro per una delle protagoniste della serie tv Orange is the new black

Laverne Cox ha fatto involontariamente suo il primato per la copertina del Time. L'attrice, famosissima interprete della serie tv Orange is the new black, è infatti la prima trans ad apparire sulla cover della celebre rivista americana.

Proprio grazie al ruolo di Sophia Burset nella serie tv, la Cox ha ottenuto il plauso da parte del pubblico e soprattutto dal parte della critica. Proprio recentemente, inoltre, in occasione della consegna dei Glaad Awards 2014, la donna ha ottenuto il premio grazie alla sua interpretazione convincente e libera da qualsiasi luogo comune, del telefilm. Ai tempi, lei stessa, nel ritirare il premio, aveva ammesso l'orgoglio di sentire che qualcosa stava cambiando, lentamente, nella società, soprattutto nell'ambiente trans, grazie proprio alla Burset:

"Il mio personaggio sta aiutando le persone transgender a parlare liberamente di se stesse. Un ragazzo mi ha scritto: 'Quando dico ai miei amici che sono trans, oggi mi rispondono -Oh, come Sophia di Orange is the new black?' Ed è tutto più semplice, più normale"

Laverne Cox Time

Sempre lei ha ribadito come sia necessario attuare dei cambiamenti profondi per il punto di vista della transessualità ai giorni d'oggi. L'utilizzo del web sicuramente ha contribuito a fare importanti passi in avanti ma la strada è ancora lunga, soprattutto per modificare la mentalità di numerose persone:

"Rispetto a quando sono cresciuta io, oggi puoi sentirti meno solo grazie a internet. E penso che anche sui media le giovani trans possano trovare più modelli a cui accostarsi rispetto al passato. La Cox è una vera e propria forza della natura, e paladina dei diritti transgender. Come non ricordare l’intervista da Katie Couric in cui spiegò: “L’ossessione che hanno le persone di fare domande sui nostri genitali… è assurda, rende i transgender degli oggetti e sposta l’attenzione dalla cosa più importante, la questione dei diritti"

  • shares
  • Mail