Pamela Mitford, l'aristocratica campagnola

Poco si sa della sua vita, messa continuamente in ombra dagli scandali e successi delle sue celebri sorelle, impegnate via via con scelte politiche pericolose, matrimoni da favola ed ironici best sellers. Tuttavia il suo amore per Giuditta Tomassi con cui divise buona parte della sua vita ci svela un lato importante di Pamela (1907-1994), la meno nota e la più discreta delle inarrestabili e chiacchieratissime “Mitford sisters”.

Una famiglia aristocratica dietro le spalle, sorelle celebri, anzi celeberrime che per decenni riempirono le pagine dei giornali, suscitando clamore o scandalo come il legame di Unity con Hitler (si parla ancora oggi di un rapporto intenso che andò, almeno secondo alcuni, ben oltre l'amicizia) o le drastiche prese di posizioni della bellissima e volitiva Diana che divorziò dall'erede delle fortune Guinness per sposare Oswald Mosley, fondatore del partito fascista inglese. Per non citare poi le altre due celebrità della famiglia, Nancy, la scrittrice di successi planetari come "L'amore in un clima freddo" e Jessica, la comunista, che sdegnata dal fascismo delle due sorelle maggiori decise di mettere tra lei e la sua famiglia d'origine l'oceano intero e fare la giornalista in America, dove il suo comunismo suscitò tuttavia le ire di Joseph McCarthy.

Mitford_sisters.

In tutto questo andirivieni di rotture, scandali e matrimoni da mille ed una notte (Deborah, l'ultima delle sorelle, sposò il futuro duca di Devonshire) Pamela, avulsa da scandali e mondanità, rimase per tutti quanti il punto fermo, il braccio su cui appoggiare nei momenti di tempesta. Una figura discreta, amante della campagna e delle galline (che curava personalmente) e che, dopo il divorzio dal marito, si legò a Giuditta Tomassi, una cavallerizza italo-svizzera, a cui dedicò, lontano dai clamori suscitati dalle sue eccentriche ed inquietissime sorelle, il resto della sua (lunga) vita.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail