Montenegro: minacce al protagonista di uno spot pro diritti gay

Siamo parte della squadra è il titolo dello spot qui sopra: è la prima campagna a favore dei diritti lgbt lanciata in Montenegro. La campagna – il cui slogan generale è Va bene essere diversi! – è stata realizzata dal Centro di Educazione Civica, in collaborazione con il collettivo LGBT Forum Progess e con il sostegno dell'Ambasciata del Canada.

Fino a qui le buone notizie. I montenegrini, infatti, non hanno gradito la campagna. E non si sono fermati a dei rimbrotti, o a votare negativamente il video su YouTube (tanto che sono stati disabilitati i commenti) ma hanno minacciato gravemente il giovane attore Todor Vujošević – il tipetto riccioluto del video.

Il regista dello spot – Danilo Marunović – si è detto molto preoccupato per le minacce ricevute da Vujošević e teme che queste siano “solo l'inizio”. Il regista ha anche fatto sapere che nessuno degli attori dello spot è gay nella realtà, ma si tratta di ragazzi etero che hanno voluto collaborare a una campagna in favore della comunità gay.

Siamo parte della squadra: purtroppo pare proprio di no.

  • shares
  • +1
  • Mail