Russia omofoba, Vitaly Milonov vuole far chiudere tutti i locali gay

Il suo prossimo scopo è quello di eliminare ogni pub o bar Lgbt nel Paese

Un deputato russo ha chiesto pubblicamente di far chiudere i locali gay in Russia. Lo scopo è liberare il paese dal male.

Lui è Vitaly Milonov ed è tra coloro che ha sponsorizzato il disegno di legge della propaganda gay che è ha attuato poi la legge. Per l'uomo, la presenza di questi bar e pub associa il rischio di distruzione della Russia. Il politico rappresenta San Pietroburgo nell'Assemblea legislativa ed è attualmente a Sebastopoli, una città in Crimea .

Secondo ,e autorità della penisola , anche le parate per i diritti gay gay dovrebbero essere vietati sulla base della 'propaganda gay', legge vigente nel Paese.

San Pietroburgo e Mosca dovrebbero prendere spunto da Sebastopoli e sradicare la pratica sperimentale di sodomia. Non dobbiamo più avere parate gay, spettacoli gay e locali. Tutte le pagine di social media per gli omosessuali dovrebbero essere rimosse. Se non lo facciamo , questo distruggerà l'unità della nazione

L’Italia ha già perso le Olimpiadi: il duro commento dell’Arcigay per Letta a Sochi

Infine, Minolov ha anche aggiunto di essere pronto a combattere e ad agire in prima linea contro questa situazione:

Se la città ha bisogno informazioni su come rimuoverne il male , allora io certamente posso essere di aiuto

Questa notizia è solo un ulteriore atto dimostrativo di come non solo non sia più possibile parlare pubblicamente di tematiche gay ma di come anche la sola presenza conclamata di omosessuali nel Paese, sia fisicamente insopportabile secondo la maggioranza dei politici.

  • shares
  • Mail