Si prepara una grande manifestazione omofoba in Etiopia

L'ondata omofoba in Africa giunge in Etiopia, in cui vige già una severa legge che punisce l'omosessualità.

Dopo l’Uganda e la Nigeria, l’onda di omofobia continua a estendersi nel continente africano e per il 26 aprile prossimo diversi gruppi religiosi etiopi stanno organizzando una grande manifestazione omofoba (del resto le iniziative dei gruppi religiosi contro l'omofobia in Etiopia vanno avanti da tempo, come dimostra anche il video che trovate in apertura di post). Secondo gli organizzatori è giunto il momento di mettere in guardia le persone dal “pericolo” dell’omosessualità e inoltre accusano i gay di violare i bambini.

La mobilitazione omofoba prevista per sabato 26 aprile consisterà in una grande manifestazione nella capitale, Addis Abeba. L’incontro è organizzato dal Forum della Gioventù di Addis Abeba e dall’Associazione Weyiniye Abune Tekelehaimanot, legata alla chiesa ortodossa etiope. Obiettivo della mobilitazione è quello di “mantenere lontane le culture straniere e le pratiche omosessuali”. Come sempre gli organizzatori stanno facendo leva sui soliti argomenti falsi, vale a dire sul fatto che le persone omosessuali userebbero violenza ai minori. Il portavoce del gruppo legato alla chiesa ortodossa ha affermato:

Ci sono bambini violati dai gay in questo paese. Proprio ieri abbiamo incontrato una donna il cui figlio è stato abusato da due uomini. In generale, gli atti gay sono contro la salute, la legge, la religione e la nostra cultura. Per questo dobbiamo rompere il silenzio e sensibilizzare le persone su questo problema.

Si prepara una grande manifestazione omofoba in Etiopia

Il governo ha lasciato liberi gli organizzatori di preparare la manifestazione in nome della libertà di espressione. A quanto sembra, nei giorni scorsi lo stesso governo avrebbe dato il via libera a un progetto di legge che prevede che il reato di omosessualità non possa mai usufruire di indulto in alcun caso.

La sitazione delle persone LGBT in Etiopia (il secondo paese più popolato di tutta l’Africa) è complicata: stando ai dati di un sondaggio del 2007, il 97% degli etiopi rifiuta l’omosessualità. La legge prevede pene fino a quindici anni di carcere per le relazioni tra persone dello stesso sesso, periodo che può essere maggiore nel caso in cui si produca una infezione da HIV.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Dos Manzanas
Foto | Di Drawn by User:SKopp [Public domain], attraverso Wikimedia Commons

  • shares
  • +1
  • Mail