The gay men project di Kevin Truong: catalogo mondiale dell'omosessualità maschile

Il fotografo ha intenzione di fotografare quanti più gay possibile per scardinare gli stereotipi.

L’intento dichiarato di Kevin Truong che è alla base del suo lavoro The gay men project è chiaro:

Documentiamo questo momento della storia raccontata da noi stessi, con le nostre parole. Offriamo un pezzettino di noi stessi ad altre persone che non possono essere libere di farlo.

Kevin, infatti, vuole realizzare una sorta di catalogo mondiale dell’omosessualità maschile.

Tutto è cominciato quando Kevin Truong, originario di Kuala Lampur in Malesia e poi trasferitosi con la sua famiglia a New York, fece coming out e si dichiarò gay. Sua mamma, che all’epoca contava sessant’anni, rimase confusa dal momento che non sapeva quasi cosa significasse essere omosessuale, tanto che giunse a chiedere al figlio se a seguito del suo orientamento sessuale avrebbe avuto qualche cambiamento fisico. Kevin, allora, da fotografo quale è, ha deciso di documentare la realtà delle persone omosessuali nel mondo e negli ultimi due anni ha viaggiato per le città di tutto il mondo intervistando quattrocento uomini, in quindici città di sette paesi dei quattro continenti. Uomini diversi, molto diversi tra di loro per età, aspetto fisico, professione, ma accomunati dall’essere omosessuali.

The gay men project di Kevin Truong

Ora Kevin ha realizzato un video con i primi 373 ritratti: un video emozionante nella sua semplicità perché, lo sappiamo bene, è proprio la semplicità e la quotidianità a essere cifra della vita di moltissime persone.

L’idea di Kevin Truong è quella di scattare più foto in altri paesi in modo da poter creare un progetto che scardini gli stereotipi e per questo è alla ricerca di fondi su Kickstarter.

Via | Frizzifrizzi

  • shares
  • Mail