Arizona shock, approvata legge che consente la discriminazione per motivi religiosi

Approvata legge-vergogna in Arizona: da ora in poi sarà possibile discriminare per motivi religiosi

Non dovremmo scrivere "shock", visto che la stessa legge è stata approvata pure nell'omofobo Kansas, ma ogni volta che certi provvedimenti passano non possiamo far altro che reagire così: con diciassette voti a favore e tredici contrari, l'Arizona ha dato il via alla discriminazione per motivi religiosi; questo vuol dire che chiunque eserciti un'attività commerciale potrà decidere di non erogare il proprio servizio a favore di clienti omosessuali, proprio appellandosi alla fede.

La proposta di legge - ricordiamolo - è arrivata da Steve Yarbrough, che sostiene di non volere che si ripeta quanto accaduto a un fotografo del New Messico, ritenuto colpevole di discriminazione per essersi rifiutato di fotografare matrimoni e coppie gay (anche se ci chiediamo fino a che punto valga la pena insistere: se non vuole farti le foto, esistono tanti altri bravi fotografi a cui rivolgersi e sicuramente meritano molto di più i tuoi soldi, rispetto a un povero omofobo).

Sempre Yarbrough sostiene che la norma non è per niente discriminatoria e serve per "evitare atti di discriminazione nei confronti delle persone che vivono la fede": questo è un punto che proprio non comprendiamo, visto che lo stesso Papa - solo per citare una delle autorità più importanti delle religioni di tutto il mondo - potrà essersi espresso contro il matrimonio o le adozioni, ma non ha mai lanciato messaggi di esclusione e intolleranza (anche se - lo ripetiamo - noi non dobbiamo essere tollerati proprio da nessuno).

Questo è un atto discriminatorio


palloncini rainbow

Che significa, insomma, "discriminare le persone che vivono la fede"? Perché noi non siamo in grado di viverla, qualora professassimo una qualsiasi delle religioni esistenti al mondo? E comunque, quello del fotografo è stato un vero atto discriminatorio: non fare una servizio a una coppia in quanto omosessuale che atteggiamento è? tollerante? rispettoso?

Inutile continuare a commentare: l'omofobia si commenta già da sola, almeno nei paesi civili.

Via | Telegraph

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: