Bernie Ecclestone loda le politiche omofobe di Putin

Secondo il patron della Formula 1 Putin è coraggioso perché dice quello che molti pensano.

Il magnate Bernie Ecclestone, considerato il gran patron della Formula 1, ha preso le difese del presidente russo Vladimir Putin lodandone le sue politiche omofobe. Ecclestone, infatti, ritiene che Putin sia un politico molto valido che porta avanti idee con le quali è d’accordo almeno il 90% della popolazione mondiale. Durante un’intervista con la CNN Ecclestone ha dichiarato di essere “completamente d’accordo” con Putin su questo argomento. Parlando delle relazioni omosessuali, Ecclestone così commenta la politica di Putin:

Non ha detto di non essere d’accordo con essere, solo che non vuole che se ne parli a minori di diciotto anni. Sono completamente d’accordo con questo modo di fare e se si fa un sondaggio si scoprirà che anche il 90% della popolazione mondiale è d’accordo.

Conviene ricordare che la legge russa vieta di informare in maniera positiva dell’omosessualità (si utilizza l’eufemismo “relazioni sessuali non tradizionali”) in qualunque contesto in cui ci possano essere dei minori. In pratica: niente gay pride, nessuna manifestazione pubblica come anche nessun programma contro il bullismo a scuola, nessuna informazione sulla salute sessuale ed è vietata anche la più piccola attività che possa essere intesa come “propaganda omosessuale” (indossare una spilla rainbow, per esempio). L’omosessualità viene relegata alla sfera privata, non deve essere visibile e l’attivismo LGBT è, di fatto, vietato.

Bernie Ecclestone loda le politiche omofobe di Putin

La legge che difende Bernie Ecclestone ha portato a multare attivisti come Dmitry Isakov che ha manifestato dinanzi al comune della sua città esponendo uno striscione che diceva: “Essere omosessuale è amare un altro omosessuale è normale; picchiare e uccidere gli omosessuali è un crimine”.

L’omofobia di Ecclestone, in ogni caso, non sorprende più di tanto, se si considera che in passato ha lodato anche Adolf Hitler…

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail