Asher e Caleh, gli amanti gay del Cantico dei Cantici

Secondo nuovi e più accurati studi, Asher e Caleh, personaggi biblici, non sarebbero due amanti eterosessuali, ma due uomini legati da una passione travolgente.

Studi sempre più seri ed approfonditi sui testi sacri hanno portato a veri e propri ribaltamenti soprattutto quando l'argomento che finisce sotto la lente di ingrandimento è quello (per molti spinoso) dell' omosessualità. Gli studi meticolosi e dalle basi storiche del compianto John Boswell hanno avuto il merito di restituire verità a figure di santi e martiri le cui tendenze omosessuali erano state per secoli ignorate od occultate dalla Chiesa.

Due altri personaggi che sono stati di recente recuperati molto probabilmente alla verità, grazie anche agli studi del dottor Paul R Johnson, sono Asher, figlio di Salomone e Caleh, un giovane pastore. Due uomini dunque sarebbero i protagonisti del Cantico dei Cantici. Di quel lungo, inusuale ed appassionatissimo poema della Bibbia dove si celebra l'amore anche attraverso una serie di immagini di sublime sensualità.

Un amore che da sempre, seguendo l'esegesi più nota, è metafora del rapporto tra Dio e l'uomo, ma che a quanto pare, almeno secondo le nuove traduzioni dei testi più antichi, non avrebbe nulla a che fare con l'eterosessualità.

Via | Saintsqueerchurch

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 10 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO