Libri e letterature queer a Siena: una serie di incontri per confrontarsi

Aspettando il Festival di Letterature LGBTQ è la nuova iniziativa culturale del Movimento Pansessuale di Siena che prenderà il via il prossimo 8 febbraio.

Si sa, in Italia si legge poco, stando a quanto dicono le statistiche (anche se, personalmente, mi chiedo se le statistiche tengono conto anche delle letture degli eBook e di quelle online o solo dei libri cartacei venduti in libreria… ma questo è un altro discorso). I libri sono importanti e vale la pena leggerli: non lo dico per fare lo snob, ma per una semplice constatazione. Quanti di noi riflettono sul fatto che, volenti o nolenti, la nostra vita quotidiana è regolata dai libri? Si pensi, per esempio, ai libri religiosi (Bibbia e Corano, per citarne due) che plasmano usi e costumi di moltissime società (Italia inclusa, almeno per quel che riguarda la Bibbia). E poi ci sono i vari “libri” che contengono norme, codici e via dicendo.

Confrontarsi sui libri è un esercizio che fa bene alla democrazia e lo scrittore Luis Sepúlveda lo ha ribadito chiaramente: leggere vuol dire salvare la democrazia. Ecco perché reputo molto interessante l’iniziativa del Movimento Pansessuale di Siena che non solo propone per il prossimo giugno il Festival di Letterature LGBTQ Verba Volant, Scripta... Queer (il video in apertura di post si riferisce a uno degli eventi dello scorso anno) ma vi si prepara fin da ora con la manifestazione Aspettando il Festival di Letterature LGBTQ.

Da sabato 8 febbraio ci saranno una serie di presentazioni di libri, fumetti e saggi d'autore, tanti spaccati del vasto universo LGBT raccontati da autori non strettamente omosessuali. I titoli, attentamente selezionati tra le ultime uscite nel panorama letterario nazionale, saranno presentati insieme agli autori stessi o a critici ed esperti degli argomenti trattati.

Giovanni Bacaro, presidente del Movimento Pansessuale, dichiara:

Il nostro Festival di letterature è ormai un appuntamento fisso per molti appassionati del settore ed attira presenze da tutta Italia, insieme a molti autori che ormai considerano la nostra città come una tappa fondamentale delle loro tourneé di promozione. Quest'anno abbiamo voluto fare di più, considerata anche la forte spinta che la candidatura a Siena Capitale della Cultura 2019 ci ha dato. Da qui l'idea di lanciare un messaggio forte, ovvero quello che la cultura è soprattutto conoscenza delle diversità che ci circondano, e, attraverso la loro accettazione, tende a creare una società migliore, più prospera anche economicamente e capace di generare nuove forme di buona convivenza.

Tutti i libri saranno presentati da Giacomo Micheli in spazi offerti gratuitamente dai commercianti senesi per l'occasione. Tutte le presentazioni sono a ingresso libero.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 71 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO