Dopo 49 anni coppia gay corona sogno d'amore

Un amore che trova la sua giusta dimensione, il matrimonio, dopo molti anni e molte prove


Hanno affrontato insieme un sacco di prove, come tutti gli innamorati, sono state prove dure, in alcuni frangenti, perché loro non sono una coppia etero e la nostra legislazione, il nostro sistema, non sono settati per tutti gli amori.

Ad esempio, Bruno, 68 anni, non ha potuto seguire come avrebbe voluto le sorti del suo amore quando ha lottato contro un tumore alla schiena.

Orlando che oggi ha 73 anni, venne anche picchiato, davanti a tutti, per le strade del suo paese, perché si rifiutava di andare a prostitute. Un amore esemplare, che ha attraversato le usure del tempo, e trova la sua dimensione nel matrimonio, celebrato dopo 49 anni di storia.

Circondati dai loro amici, fra lacrime di commozione e sorrisi, eleganti ed emozionati, martedì scorso, si sono sposati con il rito della chiesa cattolica ecumenica, nata negli Stati Uniti e indipendente da quella romana. Fra i fiori (i due sono fioristi) i nostri hanno scambiato gli anelli in una sala addobbata e profumata del Parco degli Ulivi di Scerne di Pineto, a benedire l'unione, Padre Gianni Di Marco, vicario episcopale per il Molise, Abruzzo e Marche della chiesa ecumenica e presidente del circolo Arcigay di Pescara.

I due sposi si iscriveranno al registro delle coppie di fatto del Comune di Pineto. Presente alla cerimonia anche l'ex Sindaco di Pineto: Luciano Monticelli.
La prossima conquista dei neosposini? Ne hanno parlato ai giornali: ottenere il diritto alla pensione di reversibilità, anche questo, esclusivo appannaggio delle coppie etero sposate.
(Foto: cityrumors.it)
bruno_e_orlando_foto

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: