Semina i sogni in profondità: la vita di May Sarton

May Sarton

Il nome di May Sarton (1912-1995) è indissolubilmente legato ai suoi diari. Pagine e pagine dove la scrittrice con semplicità ed afflato poetico ci parla di amore e solitudine, affrontando con naturalezza i temi della quotidianità, della bellezza incantata della natura, di cosa voglia dire essere un’artista omosessuale. Nella sua vecchia e deliziosa casa di Nelson, circondata da un paesaggio fiabesco, da vecchi mobili che scricchiolano mentre in giardino crescono, seguendo la ruota delle stagioni, rose e petunie, May Sarton si dedica con dedizione alla sua passione più grande: la scrittura.

Già celebre per il romanzo Mrs Stevens hears the mermaids singing (La Signora Stevens sente le sirene cantare, considerato oggi un classico della letteratura lesbica americana) e nota anche come poetessa, la Sarton dà il meglio di sé però nei suoi diari intimi. Da Semina i sogni in profondità al celebre Diario di una solitudine in cui ogni volta riafferma con la pervicacia che l’aveva sempre caratterizzata il suo prezioso distillato di saggezza (che nessuno di noi dovrebbe mai dimenticare): "Bisogna sempre osare, andare oltre la paura ed essere immancabilmente sé stessi."

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO