Dustin Lance Black: "Il mondo Lgbt russo ha bisogno di supporto ora più che mai"

L'uomo racconta il suo recente viaggio in Russia

Dustin Lance Black ha rivelato, in un recente incontro per Google Hanguout, il viaggio in Russia che ha compiuto circa un mese fa in occasione di una proiezione speciale del film "Milk".

L'uomo, che ha vinto un Oscar proprio per la sceneggiatura di quella pellicola, si trovava nel Paese proprio nel periodo in cui il fidanzato, Tom Daley, era impegnato a fare pubblicamente coming out. Insieme al produttore Bruce Cohen e al regista Gus Van Sant, si è recato a San Pietroburgo dove è stato mostrato il film in occasione di un Festival. Tutto si è svolto in maniera regolare nonostante le numerose minacce di bombe e attentati proprio in occasione della proiezione.

"Sebbene ci siano state minacce di attentati, tutte queste persone in Russia si presentarono all'evento, attendendo nella neve per un'ora e mezza. Ero molto commosso dalla forza e dal coraggio che ho trovato in loro"

Dustin aveva portato con sé una bandiera lunga 20 metri con la scritta "Support Russian Gays!", nonostante sapesse benissimo che questo poteva essere visto come propaganda omosessuale e quindi illegale e punibile.

Black ha dichiarato che proprio in questo momento storico, più che mai, i gay russi hanno bisogno di tutto il supporto possibile da parte del mondo intero.

"Hanno forza e determinazione e io in realtà ho piena fiducia che andranno a vincere questa cosa - dobbiamo essere sicuri di proteggerli"

  • shares
  • Mail