Raffaella Carrà scivola sui gay: "Sono persone sensibili. Senza togliere nulla agli uomini"

Quello di Raffaella Carrà è stato uno scivolone vero e proprio sui gay: tanti luoghi comuni nelle dichiarazioni del mito indiscusso degli omosessuali

Forse abbiamo frainteso o forse questo è stato davvero un brutto scivolone di Raffaella Carrà sui gay: l'icona della televisione italiana e mito di molti omosessuali della nostra Penisola è stata intervistata da Deejay Chiama Italia - come ci fanno notare i nostri amici di Gossipblog - e si è trovata a rispondere a una domanda di Linus formulata in modo piuttosto strano:

“Tu sei un’icona anche per un certo mondo… Come mai quel mondo si è innamorato di te?”.

Strano, perché - come forse avrete senz'altro pensato - "omosessuale" non è una parolaccia e quel "certo mondo" avrebbe potuto definirlo benissimo "gay" o "LGBT". Ma andiamo avanti:

“Io la chiamo l’omosessualometro - queste, le parole di Linus sulla statuina che raffigura la Carrà con un bel vestito rosso -. Ho questa tua statuetta in mezzo ad altre. Quando entra un nuovo frequentatore se prende in mano questa suona l’allarme. Se vengono i ladri la prima cosa che rubano è questa?”.

Ora fate attenzione, perché è ora che la conduttrice si lascia andare a dichiarazioni che non ci piacciono:

“Io mi diverto molto con loro, sono persone sensibili. Hanno qualche volta un problema con la società e sentono evidentemente che anche attraverso la mia musica loro si tirano su e vanno avanti perché ancora gli omosessuali non è che siano accettati. Lo sono nel nostro mondo, sono i più geniali e divertenti. Senza togliere nulla agli uomini. Hanno quel tocco in più di femminile che dici ‘madonna, faccio anch’io questo’. Io copio da loro”.

I soliti luoghi comuni sugli omosessuali


I soliti luoghi comuni, insomma: ci sono tanti omosessuali insensibili (quelli repressi, per esempio), così come ci sono tanti omosessuali più uomini di tanti etero che si vedono in giro e alcuni nient'affatto geniali e divertenti; insomma, pare che la Carrà si stia riferendo alle macchiette mostrate in TV - verso le quali, comunque, è ingiusta qualsiasi forma di assurda discriminazione -, dimenticando che esistono omosessuali completamente diversi dall'immagine che ha proposto. La perdoniamo?

Via | Gossipblog

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: