Felice chi è diverso, parla Aron Sanseverino, tra i protagonisti del film di Gianni Amelio

Il giovanissimo ragazzo ha raccontato la sua esperienza nella pellicola

Felice chi è diverso è il titolo del nuovo film di Gianni Amelio che ha da poco fatto coming out rivelando di essere gay. La pellicola è una sorta di documentario, girato anche a Bergamo e tra i protagonisti c'è proprio un ragazzo che vive in città e che ha raccontato la sua esperienza a BergamoNews.

Il film si divide principalmente in due parti. Nella prima viene raccontata l'omosessualità attraverso i mass media, dai luoghi comuni al senso denigratorio, dagli anni '30 fino agli anni Ottanta. Poi, nel secondo capitolo del film, a parlare con gli adolescenti gay di oggi. E tra questi, proprio Aron ("Diciamo che nel film la mia intervista funge da rappresentazione dell'omosessualità vissuta da un ragazzo normale del giorno d'oggi")

Racconta di essere dichiarato a tutti quelli che lo conoscono:

"Lo sanno tutti quelli che mi conoscono, famiglia compresa. I miei però non sono al corrente che tutti sanno che sono gay, e preferisco che rimanga così perché essendo molto apprensivi si preoccuperebbero"

Aron ha capito di essere gay quando aveva 11/12 anni e la reazione della gente è stata, in parte, serena:

"Finora i giovani che ho conosciuto e che sanno di me mi hanno accettato (poi se sparlano alle mie spalle non ne ho idea). Credo invece che i più grandi, specialmente gli anziani, siano più bigotti e chiusi di mente nei nostri confronti""

Infine, il diciottenne ha rivelato cosa lo ha spinto a prendere parte a questo film:

"Soprattutto la curiosità di fare una nuova esperienza. Poi anche il desiderio di poter aiutare gli altri ragazzi gay e combattere insieme quell'omofobia e ristrettezza mentale che avvelena l'Italia (ma non solo)"

Felice chi è diverso sarà presentato al Festival di Berlino 2014, dal 6 al 14 febbraio 2014

  • shares
  • Mail