Baci gay contro l'omofobia del cardinale Fernando Sebastián Aguilar

Baci tra uomini e tra donne come segno di protesta contro le parole del religioso

Le frasi pronunciate da Fernando Sebastián Aguilar, uno dei Cardinali eletti da Papa Francesco, ha già giustamente attirato feroci critiche e polemiche. Il religioso, nei giorni scorsi, aveva indicato l'omosessualità come qualcosa da curare, una specie di deficienza

Una cosa è manifestare accoglienza e affetto a una persona omosessuale e un’altra è giustificare moralmente l’esercizio dell’omosessualità. A una persona posso dire che ha una deficienza, ma questo non vuol dire che io debba cessare di stimarla e aiutarla. Credo che questa sia la posizione del Papa, che poi è la stessa in merito al matrimonio omosessuale o ai divorzi. Saremo al suo fianco, ma la chiesa non può cambiare le esigenze della morale.

Poi ha continuato, ovviamente usando come baluardo difensivo della sua teoria la solista questione delle procreazione come fine e scopo unico dell'amore tra due persone:

"Con tutto il rispetto possibile, ritengo che l’omosessualità è un modo carente di manifestare la sessualità, perché quest’ultima ha una struttura e un fine, che è quello della procreazione. Nel nostro corpo abbiamo molte deficienze. Io sono iperteso e mica mi arrabbio perché me lo dicono? È qualcosa che non va che devo correggere come posso"

Ed ecco, pochi giorni dopo la notizia resa pubblica, il sit in di baci gay effettuato davanti alla Cattedrale di Malaga per protestare contro le uscite del religioso

Via | Towleroad

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: