Lush a favore dei diritti gay e contro la legge omofoba in Russia

La catena di negozi ha deciso di agire in prima persona a favore dell'amore senza alcuna discriminazione

lush diritti gay

Lush lancia una campagna sull'amore uguale e paritario proprio nel periodo delle Olimpiadi Invernali a Sochi 2014. E non è un caso.

La catena di cosmetici sta lanciando una nuova campagna per la parità dell'amore che prenderà il via domani (27 gennaio) e continuerà periodo dei Giochi Olimpici in terra russa. Terminerà proprio in occasione del giorno di San Valentino, il 14 febbraio 2014, e sarà seguita in oltre 700 negozi in quaranta paesi di tutto il mondo.

Nelle vetrine campeggeranno cartelli con scritto 'Noi crediamo nell'amore' e ​​il personale sarà invitato a incoraggiare i clienti nel disegnare triangoli rosa su se stessi simboleggiando il loro sostegno per l'amore , indipendentemente della sessualità.

Tuttavia , 63 negozi russi della società non prenderanno parte, in quanto questa sarebbe una violazione del divieto di promozione di "relazioni sessuali non tradizionali". E proprio uno dei motivi di questa campagna di sensibilizzazione è quello di manifestare per protesta nei confronti della legge contro la Propaganda gay. E non finisce qua: la Lush sta anche organizzando un carnevale LGBTQ che si terrà davanti all'ambasciata russa a Londra, nella giornata di San Valentino.

Tasmin Omond , responsabile delle campagne di Lush, ha dichiarato:

"San Valentino è l'ideale per alzarsi in piedi ed esprimere il diritto di tutti per l'amore. Nessun paese, o società, o individuo possono fermare l'amore, tutto quello che possono fare è punire la gente per l'amore. Farlo - vietare o criminalizzare l'amore - è innaturale e crudele, quindi sono orgoglioso del fatto che ci troviamo in solidarietà con le persone LGBTQ e per aver creato la campagna per la parità dell'amore"

  • shares
  • Mail