I santi Nearco e Poliuto, amanti martirizzati della Chiesa

Sergio e Bacco non furono i primi amanti santi e martiri della Chiesa, prima di loro vi furono i Santi Poliuto e Nearco, due soldati romani stanziati nella lontana Armenia e che insieme affrontarono la morte nel 259.

Santi Poliuto e Nearco

La vicenda di san Nearco e san Poliuto si ricollega idealmente ad un'altra grande storia d'amore che ha come protagonisti due importanti martiri della Chiesa come Sergio e Bacco di cui abbiamo già avuto modo di parlare. Come loro anche Nearco e Poliuto erano due giovani soldati romani che facevano parte delle legioni stanziati in Armenia.

Uniti da un profondo legame d'amore, i due militari pur di non separarsi affrontarono insieme il martirio. Poliuto, ancora pagano, decise di convertirsi al Cristianesimo non appena l' amato Nearco venne scoperto e condannato alla decapitazione per il suo credo. Il gesto di Poliuto fu estremo e di assoluto amore. Mescolatosi alla folla che assisteva alla macabra processione, si gettò sulla strada dichiarandosi Cristiano dinnanzi a tutti.

Una affermazione che implicava la morte immediata. Insieme i due soldati-amanti poterono così proseguirono per il patibolo, confortandosi l'uno con l'altro: Le ultime parole furono di Poliuto che rivolgendosi all'amato gli ricordò teneramente la loro antica promessa, i loro reciproci voti segreti.

Via | Saints.queerchurch.info

  • shares
  • Mail