Alan Bates e il nudo che fece scandalo

il nudo di Alan Bates

Alan Bates esordì ufficialmente a Londra nel 1956 nel dramma di John Osborne "Ricorda con rabbia", l'opera che segnò una svolta non solo nella carriera del giovane attore, ma anche nella storia di tutto il teatro britannico, rendendo (ingiustamente) superate ed obsolete le commedie del povero Terence Rattigan che fino ad allora aveva regnato come un vero monarca sia sui palcoscenici inglesi che americani. Nonostante questo fragoroso ed inatteso successo, la carriera di Bates nel cinema decollò solo qualche anno dopo, quando ottenne la sua prima nomination all'Oscar per L'uomo di Kiev. Bisessuale inveterato, Bates ebbe in quegli anni di grandi successi diversi amanti tra cui l'attore Peter Wyngarde, famoso oltre che per i suoi ruoli cinematografici, anche per essere stato arrestato in un bagno pubblico in "flagranza di reato".

La carriera di Alan Bates, nonostante le tante tragedie personali, continuò ad andare a gonfie vele, inanellando riconoscimenti come il CBE e trionfi come Donne in amore in cui appare accanto ad una giovane e severa Glenda Jackson. Un film che oggi viene ricordato soprattutto per la scandalosa scena di nudo che all'epoca fece ovviamente versare fiumi di inchiostro. Un corpo a corpo tra Alan Bates e Oliver Reed che nel 1969 turbò, mi si dice, più di un sonno.

Eccovi la gallery con alcuni fotogrammi del film.

il nudo di Alan Bates
il nudo di Alan Bates
il nudo di Alan Bates
il nudo di Alan Bates

Via | Bearotic

  • shares
  • Mail