#matteorisponde e dice che le unioni civili si faranno (e anche la legge sull'omotransfobia)

Netta presa di posizione di Matteo Renzi per le unioni civili: si faranno, volente o nolente Alfano.

Matteo Renzi

Nel corso della diretta Twitter con l’hashtag #matteorisponde, il segretario del PD, Matteo Renzi, ha risposto alle varie domande poste dagli utenti sui temi caldi della politica. E non ha avuto mezze parole per l’attuale situazione in cui Angelino Alfano e il Nuovo Centrodestra punta i piedi contro i diritti umani, soprattutto per quel che riguarda lo ius soli e le unioni civili. Afferma Matteo Renzi:

Dettiamo l’agenda noi stavolta. Sulle nostre questioni ci facciamo sentire, non possiamo permetterci di farci tenere sotto scacco.

E a tal proposito non le manda a dire ad Angelino Alfano: secondo Renzi, infatti, il Partito Democratico rimarrà al governo con il Nuovo centrodestra “il tempo necessario a fare approvare ius soli e la civil partnership alla tedesca”.

Si tratta di una precisazione “pericolosa”, notano gli organi di informazione, perché, come tutti ricorderete, qualche giorno fa Angelino Alfano ha minacciato di lasciare il governo nel caso in cui si continui a parlare di matrimonio gay. Certo, Matteo Renzi non propone il matrimonio gay ma delle unioni civili riservate alle persone dello stesso sesso, ma Alfano potrebbe cogliere la palla al balzo.

A proposito del tweet di domenica scorsa di Alfano (“L'Italia non diventerà né una grande sala parto per immigrati né un grande locale arcigay”) giunge il commento di Flavio Romani, presidente di Arcigay:

È davvero sorprendente la faccia tosta con cui il leader di Ncd Angelino Alfano tenta di colpire alla pancia l'elettorato moderato brandendo il fantasma della trasformazione dell'Italia in un grande locale Arcigay. Semmai Alfano dovrebbe rendere conto della grave macchia inferta al nostro Paese dalla cultura del bunga bunga, quel misto di corruzione e sfruttamento della prostituzione di cui lui stesso è stato alfiere e sostenitore e che ancora oggi produce riscontri negli scandali in cui si trovano invischiati numerosi esponenti del centrodestra e del suo partito.

Per quel che riguarda la legge contro l’omotransfobia, Matteo Renzi afferma che “la facciamo, partendo dal testo Scalfarotto, già approvato alla Camera”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 128 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO