Unioni civili bocciate a Grosseto - Paola Concia tuona: "Se siete contro, lasciate il Pd!"

paola concia contro il pd che ha bocciato unioni civili

A Grosseto, la maggioranza ha scelto di votare contro l'istituzione di un registro per le coppie civili. Una decisione sorprendente (in negativo) che lascia l'amaro in bocca, sopratutto perchè giunge anche inaspettata. Paola Concia, venuta a conoscenza del risultato, non ha fatto attendere una sua dura e condivisibile reazione:

"La scelta del consiglio comunale di Grosseto di votare contro l'istituzione del registro delle unioni civili rappresenta una posizione anacronistica e sbagliata, non degna certo di una terra, la Toscana, che si è sempre contraddistinta per il suo alto grado di apertura, civiltà e modernità"

Giustissima la critica verso colleghi del suo stesso partito, colpevoli di aver votato contro:

"Fa ancora più impressione, però leggere che tre consiglieri su cinque del Partito democratico (Pd) e il sindaco democratico Emilio Bonifazi abbiano votato insieme al centrodestra, andando contro l'orientamento del Pd nazionale dove c'è una Commissione diritti presieduta da Rosy Bindi che, su mandato della segreteria nazionale, sta elaborando una proposta programmatica sul tema delle unioni tra persone delle stesso sesso"

Per la Concia non è ammissibile che ci sia una frattura interna al partito dell'opposizione. In quel caso, c'è un'unica soluzione:

"Prendere misure contro quella che appare una scelta autolesionista. In un partito progressista, che si candida a governare il paese e vuole ricostruire un solido tessuto sociale di estensione dei diritti, è inaccettabile che a livello locale ci sia una tale anarchia su questi temi; chi non ci sta forse dovrebbe cambiare partito»"



Sante parole!
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 129 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO