Non passa in Francia la PMA per le coppie lesbo e le donne celibi

Clamoroso passo indietro per la PMA del governo francese, l'associazione Osez le feminisme! Denuncia la disparità di trattamento

Nella campagna presidenziale di Hollande, in cui il François d'Oltralpe ha battuto il presidente uscente Sarkozy, Najat Vallaud-Belkacem, che vedete ritratta in foto, la ministra francese dei diritti delle donne e portavoce del governo, aveva annunciato l’impegno del futuro presidente in un ambito delicato, legato anche alla possibilità di fare famiglia, si tratta dell’assistenza medica alla procreazione per le coppie lesbiche che viene comunemente denominata nell'acronimo PMA. In Italia la notizia è stata ripresa dal Paese delle donne.

Il governo aveva affermato che la questione sarebbe stata discussa e inclusa nell’ambito della legge "famiglia", dopo che non era stata inserita durante i lavori della legge sul matrimonio per tutte le coppie. Solo qualche giorno fa, però, il 3 gennaio, la ministra per gli Affari sociali e della sanità per la famiglia Dominique Bertinotti, che comunque si è occupata di genitorialità per le coppie dello stesso sesso, e di matrimoni dello stesso sesso, come ricordiamo qui, ha annunciato che la PMA prevista per coppie lesbiche e donne celibi - ora costrette ad andare in Belgio per usufruire delle cure mediche necessarie - non sarà inserita nella legge sulla famiglia.

L'associazione Osez le feminisme! denuncia il clamoroso passo indietro della politica governativa, affermando che questa esclusione costituisce una discriminazione, si legge dal sito:

Approfittate delle nuove tecnologie mediche non deve essere condizionato da orientamento sessuale o stato civile. Inoltre, questa disparità di accesso rafforza le disuguaglianze sociali tra donne che possono permettersi e coloro che non hanno. La domanda di PMA per TUTTI costituisce una sfida per l'empowermente delle donne.

Parigi ha assistito il 6 gennaio scorso a una prima manifestazione per sostenere la richiesta di inserire nella legge la PMA per tutte. Sono previste altre iniziative. L'associazione ha chiesto l'appoggio dei politici per la mobilitazione.

Via | Il paese delle donne

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: