Maria Cecilia Guerra: le coppie gay e quelle etero in Italia devono essere uguali

Non ha peli sulla lingua la viceministra Guerra: “Vorrei che con coscienza ognuno mi spiegasse qual è il problema a trattare gli esseri umani alla stessa maniera”.

Maria Cecilia Guerra: le coppie gay e quelle etero in Italia devono essere uguali

Maria Cecilia Guerra, viceministra per il Lavoro con delega alle Pari opportunità, ha le idee ben chiare: le coppie etero e quelle gay devono essere uguali per diritti e doveri. Intervistata da Alessandra Arachi per il blog La ventisettesima ora del Corriere, afferma:

Non deve essere un tema da campagna elettorale. Deve essere un dibattito trasversale, sereno. Il paese è maturo per questo. Ci sono leggi già in Parlamento sulle unioni civili, bisogna dare seguito a quelle.

E aggiunge:

Esprimo un parere personale. E dico che non ci sono motivi per trattare in modo diverso una coppia omosessuale rispetto a una coppia eterosessuale. Siamo sempre davanti a due persone che hanno un rapporto d’amore e sono disponibili a una relazione di reciprocità fatta di diritti e doveri, di responsabilità rispetto alla società. Del resto in molti paesi d’Europa i due tipi di coppie sono già equiparate.

Maria Cecilia Guerra si dice anche a favore dell’adozione da parte delle coppie dello stesso perché, lo ribadisce, lei è per la piena equiparazione:

Penso si debba convenire sul fatto che se all’interno della coppia omosessuale c’è un genitore naturale single, credo che il partner debba avere la possibilità di adottare quel figlio. E non vedo che tipo di obiezioni potrebbero esserci a una cosa simile.

La giornalista le fa notare che probabilmente i primi problemi a questa sua posizione, potrebbero venire proprio dal suo partito, il PD. E lei risponde:

Non è un problema di partito. Un tema di questo genere, l’ho già detto, non deve essere appannaggio di un partito o di un altro. È un tema talmente sensibile che deve essere affidato alla coscienza di ognuno. E io vorrei che con coscienza ognuno mi spiegasse qual è il problema a trattare gli esseri umani alla stessa maniera. Del resto anche la Corte costituzionale ci ha sollecitato, fin dal 2010, a legiferare in tema di diritti alle coppie omosessuali. E il Paese è maturo per questo. Lo dicono i sondaggi.

Il riferimento è ai dati Istat secondo i quali il “62,8% degli italiani pensa che sia giusto che una coppia di omosessuali che convive possa avere per legge gli stessi diritti di una coppia sposata. Il 43,9% pensa sia addirittura giusto che si sposino”.

Foto | dal sito di Maria Cecilia Guerra

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: