Omofobia a Roma, ragazzo gay picchiato e insultato

Protagonista involontario della vicenda un ragazzo insultato e aggredito nella Capitale

omofobia

A denunciare la violenza è stato proprio lui, la vittima di un'aggressione gratuita e accompagnata da insulti omofobi. E' avvenuto questa mattina, a Roma. Il giovane si chiama Salvatore, si trovava a Roma, intorno alle 8.30. Uscendo da McDonald, due stranieri probabilmente originari dell'Est, lo hanno prima indicato e poi gli hanno lanciato contro il viso una bottiglia.

Dopo il gesto, non ancora soddisfatti della loro azione vigliacca, i due lo hanno poi preso in giro e minacciato con un feroce:

"Fro*io, già ti è andata bene così, poteva esserci benzina e non acqua"

Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center, ha commentato così l'accaduto, sottolineando come già si debbano sentire notizie di violenza di stampo discriminatorio, nei primi giorni del 2014:

"Purtroppo cominciamo l’anno con questa brutta storia. I fatti avvenuti sono molto gravi, capitano quotidianamente e, oltretutto, spesso non vengono denunciati al nostro numero verde ogni 20 segnalazioni di aggressioni a giovani solo una viene denunciata alla forze dell'ordine, e spesso viene omessa la motivazione omofobica. Per questo è sempre di più importante l'esigenza di una legge nazionale che rafforzi anche le anche di azioni di supporto contro l’omofobia"

Nel frattempo, per cercare di fare luce sulla vicenda, L'Oscad, osservatorio di polizia e carabinieri contro le discriminazione, ha richiesto di acquisire le immagini delle telecamere poco distanti che hanno ripreso l'accaduto.

Via | Il Messaggero

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail