Ricordando Marlene Dietrich nell'anniversario della nascita

Il 27 dicembre del 1901 nasceva a Berlino una delle stelle più fulgide del storia del cinema mondiale: Marlene Dietrich.

Marlene Dietrich

Sofisticata, suadente e maliarda, l'interprete di film leggendari come L'angelo azzurro, Marocco e Testimone d'accusa transitava con elegante indifferenza non solo da una pellicola all'altra, ma anche dagli uomini alle donne e dalle donne agli uomini (citiamo giusto a caso Gary Cooper, Jean Gabin e Mercedes de Acosta, già amante della divina Garbo) seguendo soltanto il capriccio ingovernabile della passione e facendosi ogni volta beffa di regole, linee di demarcazione e perbenismo.

Una determinazione di carattere che si rivelò fondamentale anche nella sua lunga carriera. La sua forza di volontà unita ad un talento non comune le consentirono di superare le difficoltà, il passare inesorabile degli anni e di trionfare ultrasettantenne in concerti ed applauditissimi recital in giro per il mondo. Quella sua voce profonda e suadente come nessun'altra continuò negli anni '60 e '70 a riempire i teatri a Londra come a Las Vegas. A Stoccolma come a New York.

Una vera icona che ha fatto storia non solo nel cinema, ma anche nella moda (i suoi abiti a pantalone crearono scandalo ed ammirazione), nella musica (la sua versione di Where have all the flowers gone rimane un classico) e non ultima nella morale pubblica, infrangendo lungo la strada tabù e sciocchi divieti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 99 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO