Papa Francesco è il personaggio del 2013 per Advocate

La rivista gay ha deciso: Papa Bergoglio è la persona dell'anno

papa-francesco-personaggio-anno

Advocate è la nota rivista per i diritti Lgbt americana. L'anno sta per finire e quindi è necessario stilare una classifica con i personaggi migliori del 2013.

E chi avrebbe mai potuto anche solo lontanamente pensare, anni fa, che in vetta ci potesse essere un Papa? Eppure così è stato deciso e Francesco è al primo posto con la frase che ha fatto prendere questa decisione storica:

"Se qualcuno è gay e cerca il Signore in buona fede, chi sono io per giudicare?"

Sul sito ufficiale della rivista, ecco la precisazione che vede indicata la "persona più influente del 2013" nella vita del mondo Lbgt (lesbiche, gay, bisessuali e transgender), è stata scelta tra una personalità all'interno del "nostro conflitto spirituale"

Infine, la motivazione esplicita di questa scelta che sicuramente farà discutere:

"Papa Francesco è il leader di 1,2 miliardi di cattolici in tutto il mondo... Piaccia o meno, ciò che dice fa la differenza. Papa, Francesco non ha ancora detto che la Chiesa cattolica sostiene le unioni civili. Ma ciò che dice sul popolo Lbgt ha già avviato riflessione e costernazione nella sua chiesa"

Insomma, è innegabile il peso diverso da Ratzinger nei confronti della continua condanna all'omosessualità e alla salvaguardia della famiglia inneggiata per anni, ma secondo voi Bergoglio è davvero il personaggio del 2013 per i diritti gay? Condividete questa scelta o pensate che sia eccessivo?

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: