New York: domani è il gran giorno dei matrimoni gay

New York: domani è il gran giorno dei matrimoni gay

Domani, dunque, è il gran giorno per le coppie omosessuali di New York: potranno unirsi in matrimonio. Sono 823 le coppie – etero e gay – che si sposeranno: alla fine l'idea del sorteggio è stata accantonata e si è preferito fare qualche piccolo sforzo logistico per permettere a tutte le coppie di poter celebrare il proprio amore.

Michael Bloomberg, sindaco di New York, unirà in matrimonio due suoi collaboratori: John Feinblatt (uno dei suoi consiglieri politici) e Jonathan Mintz (responsabile della protezione consumatori del municipio). La cerimonia si svolgerà nella residenza ufficiale del sindaco che fino ad ora aveva celebrato solo due nozze: quelle di sua figlie e quelle del suo predecessore nell'incarico di sindaco, Rudolph Giuliani.

Lo stato di New York, però, non è solo la città di New York. Una delle località più note, dirimpetto al Canada, sono le cascate del Niagara che saranno scenario di altre nozze gay (per quel che riguarda il versante USA, che dal versante Canadese queste sono state già celebrate). Lunedì, infatti, saranno 31 le coppie che si uniranno a Goat Island, da cui si gode una vista spettacolare delle cascate. Tra le coppie che si sposeranno lunedì ci sono Mark Lynch e Thomas Korn che da poco hanno festeggiato i 29 anni di vita insieme e vedono coronato il proprio sogno d'amore.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail